sabato 20 dicembre 2008

Stringimi forte Joule

Delle volte attanaglia il freddo.

Si fanno domande che vegetano in attesa che venga staccata la spina.

Quel freddo di mancate emozioni mai ricevute sottostimate e obliate dai problemi che le persone amano tanto sfoggiare, dal taglio perfetto e all'ultima moda; ebbene quel freddo, spira.

Poi tutta la prospettiva cambia, la clessidra si gira e il verso del grano piccolo e bianco non segue le leggi della fisica ma all'indietro prosegue.

Sorprendi te stesso e il vetro freddo appanato dalle tue mani, quando ti rendi conto semplicemente di essere solo tu più caldo degli altri.

1 commento:

unknown :P ha detto...

a ruota libera. vero. e ancora ti sorprendi. ancora. a pensare che c'erano giorni Bui in cui c'era freddo dentro. a (ri)stagnare come tanti altri. a rendersi conto pure che quando te ne accorgi... ad alzare lo sguardo di consapevolezza... allora inizia il Viaggio. che a volte si parte da un'immagine allo specchio. d'introspezione. a chiamare domande. ad aprire gli occhi su riflessi ombrati a perdere. allora di progressione passo chiama passo. a vivere il Momento. a battere noteritmo sulla Via e chissene del prossimo bivio o del Tempo che rimane. Vita la chiamo. il sole dentro pure se fuori piove.